Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

E’ tutto pronto al Centro Sportivo “Angelo Alberti” per il 54° Campaccio che sarà al via il 6 gennaio. Gli atleti più forti sono già arrivati a San Giorgio su Legnano e hanno provato il percorso di gara che li vedrà protagonisti. Queste le loro dichiarazioni della vigilia: ANDREA LALLI: “Il 31 dicembre ho corso a Bolzano ma non sono stato bene fin dal mattino. Un forte mal di stomaco che mi ha parecchio debilitato. In questi giorni mi sono comunque allenato e ho ben recuperato. Sarà una gara di alto livello, voglio correre al 100% o almeno ci proverò. Sono comunque tranquillo perché non ho nulla da dimostrare. L’obiettivo è prendere meno distacco possibile dai fortissimi atleti keniani. Per quanto riguarda noi azzurri Meucci secondo me sta bene se ha deciso di venire a correre. E’ la sua prima vera gara dopo gli Europei. Avrà grinta ed energia. Anche Pertile sarà supermotivato, io devo solo difendermi e tentare di vincere questa nostra sfida. Il 7 andrò in raduno a San Vincenzo, poi farò la 5 Mulini e in febbraio partirò per il Kenya in altura”. DANIELE MEUCCI: “La gara di domani è una sorpresa anche per me, è più di un mese che non gareggio, l’ultima è stata in Portogallo a Oeiras a fine novembre. Vorrei un terreno secco, più è uguale ad una pista di atletica meglio è per me. Sono all’80% della mia condizione atletica, se ci sarà fango ci vuole più forza e per me sarà più difficile perché non sono al top. Il programma è di essere al 100% da giugno in poi e mantenere la condizione per tre mesi, fino al sogno di entrare nella finale di Mondiali di Daegu nei 5000 e 10000 metri. Nei prossimi sei mesi mi concentrerò anche sugli ultimi esami e sulla tesi di laurea di ingegneria di automazione. Domani sarà comunque una bella sfida aperta tra noi italiani”. JOSEPH EBUYA: “Sono in buona condizione, sto bene. Ho fatto buoni allenamenti e qui sarà comunque difficile. C’è una lista dei partenti di primissimo ordine, di livello mondiale. Sarà una gara combattuta fino in fondo. Nei prossimi mesi mi allenerò per cercare di difendere il titolo mondiale. Mi piace la neve, spero di correre sotto la neve domani”. LEONARD KOMON: “Sarà una gara controllata e con una fase di studio per i primi 2 o 3 km, dopo di che sarà gara vera e prevedo un finale velocissimo. Sono il primatista mondiale delle corse su strada (10 e 15km), ma amo correre i cross”. MICAH KOGO: “Anche secondo me i primi giri ci sarà molta tattica, poi ognuno farà del suo meglio. Sono qui a San Giorgio dal 1° di gennaio, ho corso e vinto il 31 dicembre a Trier in Germania e sono arrivato 2° in Francia alla Corrida di Houilles il 26 dicembre. Mi accusano di essere già stanco, non è vero. Domani lo dimostrerò”. DENNIS MASAI: “Sono giovane e questa sarà la mia prima vera gara di livello internazionale. Non mi pongo limiti, darò tutto me stesso e sarà un piacere fare esperienza correndo insieme a questi keniani di primissimo livello” TELEVISIONE Confermata la diretta televisiva su RAI SPORT 1 dalle ore 12.45 alle ore 13.55 www.campaccio.it