Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

othumbnail_image001.jpg

Non era mai stato toccato un numero così ampio di iscritti alla gara di wakeboard, Trofeo del Lario, che da 16 anni accompagna verso la fine dell’estate gli appassionati di wakeboard e wakesurf: 176 iscritti sono entrati in acqua con la tavola ai piedi! 11 team di diverse associazioni, una kermesse senza precedenti.

L’idea di affiancare all’ormai “tradizionale” wakeboard all’innovativo wakesurf è stata una ventata di novità che ha sommato l’entusiasmo ormai consolidato per il Tour del Lario alla passione per una specialità che da alcuni anni conta sempre più praticanti sui piani d’acqua dei laghi italiani. Accomunate dalla “tavola”, oggetto di culto e d’amore dei giovanissimi, wakeboard e wakesurf fanno volare, attaccati alla barca con corda e bilancino, oppure sull’onda della barca stessa, tanto ampia quanto è la sua potenza.

I numeri sono sintomo di gran risultato: 176 partecipanti e un gran pubblico significa lavoro costante ed efficace svolto dai club, significa anche saper trasmettere passione per uno sport particolare, impegnativo e bellissimo.

Le categorie rappresentate nel 16° tour del Lario e nel 1° Trofeo FISW Wakesurf sono tante, per accogliere tutti i livelli di preparazione. Il wakeboard premia le sue campionesse e i suoi campioni europei e mondiali, che prendendo fiato dagli impegni internazionali posticipati o cancellati causa COVID-19, riversano la loro abilità tecnica nelle categorie Pro, mentre gli appassionati o i beginners si confrontano tra pari nelle categorie a loro dedicate. 

Banner 2