Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

“Abbiamo vissuto un periodo molto difficile, dove tutte le nostre certezze sono state intaccate, la nostra quotidianità è stata radicalmente stravolta e abbiamo partecipato ad un dolore collettivo dove le nostre paure sono venute fuori davanti a ciò che è ancora ignoto. In questo quadro, oltre ad un’emergenza sanitaria, che per ora è rientrata, stiamo affrontando un’emergenza economica che sta toccando tutti noi.

Il mondo dello sport, come tutti i settori della nostra vita, è stato sospeso e in attesa per svariate settimane ma, finalmente, sta riprendendo a vivere e a far vivere le emozioni che solo lo sport sa dare. 

Siamo stati risoluti e attivi fin da subito. Tutte le Istituzioni si sono mobilitate per dare sostegno e coraggio a chi è stato fermo. Nella nostra Regione c’è stata una grande condivisione tra noi e la Regione Lombardia, la Fondazione Cariplo,  l’ANCI,  l’ICS ed il CIP Lombardia per mettere in atto tante azioni concrete per ripartire in sicurezza e con fiducia nelle nostre competenze.

Per quanto riguarda il CONI, con orgoglio, mi fa piacere segnalare che il nostro Comitato Regionale con la Giunta e tutta la struttura, hanno garantito, in tempi rapidissimi, la liquidazione dei contributi straordinari messi a disposizione dal CONI nazionale, pari a € 541.000,00 per 541 società del nostro territorio: dalla pubblicazione delle domande, lo scorso 15 luglio, i contributi sono state liquidati in 15 giorni, cioè il 31 luglio, garantendo così un aiuto concreto e rapido alle società sportive al fine di una veloce ripresa delle proprie attività.

Inoltre siamo riusciti, sempre in tempi rapidissimi e nel rispetto delle limitazioni di carattere sanitario, a coinvolgere 17 società sul nostro progetto di camp estivi “Educamp”, centri sportivi multidisciplinari rivolti a giovani dai 5 ai 14 anni che, nel periodo estivo, hanno la possibilità di sperimentare diverse attività motorie, pre-sportive e sportive con metodologie e strategie di formazione innovative.

I numeri dell’edizione 2020 sono: quasi 4000 bambini (inclusi bambini con disabilità) in 68 Camp su 9 province lombarde.

Il CONI Lombardia ha garantito l’elargizione di un contributo economico per ogni iscritto oltre che un’importante attività di formazione ed informazione oltre che tecnico anche medico-sanitario sulle norme da adottare durante i camp per la prevenzione del contagio da COVID.

Ogni associazione, nel corso di ogni settima di Educamp, ha ricevuto la visita di un gruppo di tecnici incaricati dal CONI per un supporto all'attività in questo momento così difficile.

Ecco con queste notizie che, spero, ci danno fiducia nel futuro, auguro a tutti una pausa estiva serena e piena di energia.”

Presidente CONI Lombardia, Oreste Perri

Banner 2