Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
20141008 191308
Oggi il Lombardia Team del Coni regionale, che fino a sabato 11 ottobre prenderà parte alla prima edizione del TROFEO CONI, kermesse riservata agli atleti under 14, è partito per Caserta. La Missione, complessivamente composta da 69 persone conta, oltre ai 55 atleti (29 maschi e 26 femmine, tra i quali l'alfiere regionale 2014, Edoardo La Malfa, dello sci nautico, il più giovane atleta lombardo), anche 11 tecnici accompagnatori, il capo delegazione Giuseppe Scarpellino, il dirigente membro di giunta del Coni Lombardia Daniele Gilardoni e Alberto Coghi, appartenente allo staff del Coni Lombardia delegato allo stand della nostra regione nel Villaggio dello sport appositamente predisposto. Nel dettaglio sono partiti atleti di sette federazioni: Canoa Kajak (14), Ginnastica artistica (15 di cui 3 ritmica), Scherma (5), Sci Nautico e Wakeboard (4), Tiro a volo (6), Vela (4), Canottaggio sedile fisso (7)  che prenderanno parte alle gare di loro competenza tra le 30 discipline previste negli impianti e nelle aree all'aperto della città e dell'hinterland. Unitamente agli atleti, come evidenziato nella conferenza tenuta ieri presso la Sala Consiliare del Comune di Caserta, i tecnici e gli accompagnatori che per tre giorni occuperanno l'intera struttura ricettiva a Caserta e nei comuni limitrofi, apportando con la loro presenza significativi benefici all'economia legata al turismo e al commercio e determinando anche positivi contraccolpi all'immagine del territorio, grazie alla visita prevista ai beni culturali, in primo luogo la Reggia.
"Nostro compito non è quello di scoprire talenti - evidenzia il capo delegazione Giuseppe Scarpellino - ma di far interagire e socializzare i giovani di tutte le regioni tra loro, far si che si scambino le personali esperienze e creino aggregazione. E che riscoprano l'orgoglio di rappresentare la propria regione".
"Sarà anche una vetrina di rappresentazione delle attività giovanili svolte sul territorio - conclude Scarpellino - con le squadre allestite dai tecnici regionali col coordinamento del Coni Lombardia".
Il TROFEO CONI significa un ritorno alla base nel segno della modernità e con un una nuova valorizzazione del territorio, perchè proprio dalla periferia scaturisce il successo di tutto il movimento sportivo, nel recupero dello spirito di fare squadra: questo l'obiettivo che si propone il Coni.
Oltre alle mini olimpiadi, si terrà anche la consulta dei presidenti regionali, con la partecipazione di Pier Luigi Marzorati, coordinata dal presidente nazionale Giovanni Malagò. Col Villaggio dello Sport al Giardino Flora nell'area Reggia, ci sarà pure l'inaugurazione della mostra: "I 100 anni del Coni" e la premiazione del Concorso scolastico "I 100 anni del Coni".
Ai nostri ragazzi non resta che fare un grande "in bocca al lupo" e siamo sicuri che sapranno tenere alto il vessillo dello sport lombardo.
Potrete seguire sul nostro sito www.lombardia.coni.it in tempo reale risultati e documentazione fotografica delle gare.