Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

downloadMeno di una settimana e Luino sarà pronta ad accogliere i protagonisti di “Sport senza Barriere“, evento interamente dedicato all’inclusione e alla condivisione tra atleti disabili e normodotati.

Si tratta di una prima volta molto importante per l’intera comunità del lago Maggiore, frutto di un lungo ed articolato lavoro messo a punto da un gruppo composto da professionisti del territorio impegnati in diversi campi: scienze motorie, medicina, sport, comunicazione e psicologia.

Tutti, inoltre, rappresentanti di Unimpresa, a cominciare dal presidente della Federazione Unimpresa Sport e Tempo Libero, Marco Massarenti, che con i suoi collaboratori ha creduto e investito nel potenziale di una grande manifestazione fatta di tornei, laboratori e incontri incentrati sul superamento degli ostacoli che impediscono al corpo la piena espressione del suo potenziale attraverso l’esperienza motoria.

Paure percepite come insormontabili verranno così affrontate mediante il confronto ma soprattutto grazie alla pratica di oltre venti discipline, portate in città per essere esplorate ed approfondite, mediante un confronto alla pari tra atleti normodotati e portatori di handicap, all’insegna del divertimento e della sperimentazione. Con il sogno e l’ambizione di collocare a terra un primo tassello per fare squadra attorno al tema e creare una rete all’interno della realtà locale, capace di portare altrove e diffondere lo spirito di questa prima edizione.

Si parte sabato 7 settembre, ore 9.30 (giovedì mattina la conferenza di presentazione a Palazzo Verbania e venerdì il “torneo interforze”), presso l’oratorio San Luigi di Luino, in via S. Pietro 59, sede insieme alla zona lago di piazza Chirola (AVAV) delle numerose attività in calendario: badminton (appuntamento di apertura), sitting volley, taekwondo, ginnastica e zumba, beach soccer, arrampicata, tennis da tavolo, mini rugby, vela disabili, hand bike, wind surf e molto altro ancora. La seconda tappa è prevista domenica 8, per chiudere il weekend, ma Sport senza Barriere riprenderà poi nelle giornate di sabato 21 settembre con il congresso nazionale “Sport, disabilità e inclusione”, curato da operatori ed esperti del settore, e domenica 29 con biathlon, corsa e bicicletta sulle strade di Montegrino.

 

Per il programma completo della manifestazione, sostenuta da un ampio numero di associazione a livello provinciale, da vari enti tra cui Regione Lombardia, Provincia di Varese, Camera di Commercio, CONI e dai comuni di Luino, Germignaga, Montegrino, Cunardo e Mesenzana, cliccare qui.

 

Ulteriori informazioni alla pagina Facebook di Sport senza Barriere o al sito ufficiale.