Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Rimonta completata fino al gradino più alto del podio e prima medaglia per l’Italia a Krasnoyarsk, in Russia, dove sono in corso le Universiadi Invernali 2019. Nella rassegna internazionale riservata agli atleti iscritti agli atenei di tutto il mondo la squadra tricolore fa festa grazie allo strepitoso oro di Matteo Rizzo nell’individuale maschile di pattinaggio di figura. Secondo dopo il corto di ieri a quota 90.78 punti, il 20enne delle Fiamme Azzurre ha oggi fatto il vuoto con un eccellente libero da 182.76 punti – il migliore di giornata – grazie al quale si è imposto con un punteggio complessivo di 273.54 davanti al russo Kovtun, secondo con 259.49 punti, e al georgiano Kvitelashvili, terzo con 258.02 punti. Un exploit da urlo per Matteo, che ora può guardare con sempre maggiore fiducia ai Mondiali di Saitama in programma proprio a fine mese in Giappone. In gara da rimarcare poi anche l’11° posto di Mattia Dalla Torre (Aosta Skating Club 2000) con 199.08 punti mentre nella danza Calderone-Papetti (Agorà Skating Team) viaggiano in ottava posizione con 59.60 punti dopo il primo segmento odierno. Complice un altro k.o. oggi per 10-8 contro la Gran Bretagna, le azzurre del curling Marta Benedetto (Torino 150), Stefania Constantini (Curling Club Dolomiti), Elena Dami (Torino 150), Elisa Marten Perolino (3S Libertas Luserna/Draghi Curling Club Torino) e Angela Romei (3S Libertas Luserna) sono al momento none in classifica con una vittoria e sette sconfitte.