Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

TEMP5545E’ aumentata l’”armata” dei Cavalieri dei Diritti Umani. Gli ambiti riconoscimenti per l’anno 2017, conferiti sabato 26 maggio, sono stati tenuti come sempre a battesimo dalla storica istituzione milanese della Società Umanitaria e dalla LIDU (Lega Internazionale per i Diritti Umani) con la collaborazione e il patrocinio del Forum delle Associazioni.

Come da tradizione, a ricevere l’attestato sono stati appartenenti alle Forze Armate, alle Forze dell’Ordine, alle Istituzioni, Associazioni, Federazioni, Fondazioni e ONG che si sono distinti nella salvaguardia della società civile.

I premiati per l’anno 2017 sono stati in totale 25, appartenenti a Esercito, Aeronautica, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia penitenziaria, Polizia Locale, Vigili del Fuoco, Regione Lombardia, Comune di Milano, CMAS (Confédération mondiale des activités subaquatiques) CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) Lombardia, Croce Rossa Italiana, Pane Quotidiano, Asilo Mariuccia, Terres des Hommes, AVIS (Associazione Volontari del sangue) di Milano, ARMR (Aiuto ricerca Malattie Rare) e Distretto Lions 108 IB4.

All’interno della stessa cerimonia è stato consegnato, da parte del Forum delle Associazioni,  l’ambito “’Attestato di Eccellenza” 2017 al Prefetto di Milano Luciana Lamorgese.

La suggestiva ed emozionante cerimonia, sapientemente organizzata dal Segretario Generale del Forum delle Associazioni Carmelo Tribunale, e fortemente voluta dal Presidente dell’Umanitaria, Alberto Jannuzzelli, è stata splendidamente condotta dalla giornalista televisiva Sabrina Pieragostini che si è avvalsa delle toccanti letture di Claudia Buccellati e della musica del maestro Giuseppe Chiaramonte che, con la sua chitarra, è riuscito a creare una serena e coinvolgente atmosfera.

Numerose le presenze all’evento di personalità del mondo istituzionale, civile e militare che non hanno voluto far mancare il loro riconoscimento a coloro che si prodigano per il miglioramento della Società e dell’Uomo.