Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Foto 2

Il 7 luglio l’appuntamento si è svolto nella Città di Casalmaggiore (CR): la squadra della Canottieri Baldesio di Cremona (Società insignita del Collare d’Oro nel 2002) ha partecipato, in occasione della Fiera di Piazza Spagna, ad un’esibizione organizzata dai Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po e Piadena Oglio Chiese, in collaborazione con la Pro Loco e il Panathlon Club Casalmaggiore Viadana Oglio Po Parma.

Numerosissimo il pubblico che ha affollato la centralissima Piazza Garibaldi, dove è stato allestito un mini campo, reso ancor più visibile e spettacolare dal recinto gonfiabile del Coni; hanno voluto cimentarsi nel tennis in carrozzina anche il Sindaco Filippo Bongiovanni, il Presidente del Panathlon, Barbara Bodini, e quello del Rotary, Marzio Somenzi.

Presenti, a sottolineare l’integrazione tra atleti normodotati e con disabilità, tennisti e maestri dell’ASD Eridanea (Società di Cremona insignita della Stella d’Oro nel 2007).

Le prossime esibizioni della Squadra della Baldesio avranno luogo a Madonna di Campiglio (17 agosto), Ponte di Legno (18 agosto) e a Como (30 settembre).

Il progetto, che prevede esibizioni, incontri nelle scuole e che culmina con il Torneo Internazionale “Città di Cremona”, ha la finalità di promuovere i diritti delle persone con disabilità a condurre una vita normale anche attraverso la pratica sportiva e di sensibilizzare le Istituzioni, la Società Civile e i giovani sul tema della disabilità.

Il grande appuntamento con il Torneo Internazionale “Città di Cremona” sarà infatti dal 7 al 10 settembre sui campi della Canottieri Baldesio e vedrà la partecipazione dei più forti giocatori provenienti da tutta Europa. L’organizzazione dell’evento sarà sostenuta da molti volontari, tra cui ottanta studenti degli Istituti Superiori di Cremona, studenti del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Brescia e rotariani, rotaractiani e panathleti in qualità di medici, fisioterapisti, autisti, interpreti e…semplici spettatori.